mercoledì 21 dicembre 2011

Una scuola per Babbo Natale


UTILIZZA QUESTO SPAZIO PER SCRIVERE IL DIARIO DELLE VACANZE NATALIZIE: OCCHIO AGLI "ORRORI" ORTOGRAFICI!

65 commenti:

  1. Oggi venerdì 23 dicembre,prima di mattina mi sono alzata e ho fatto colazione.
    Poi verzo le 9 ho guardato i cartoni animati.
    Dopo a mezzogiorno ho mangiato il riso.
    Successivamente ho fatto merenda.
    In seguito ho cenato.
    Infine ho dormito!!!
    Ecco la mia giornata!!!
    ciaooo!!!

    RispondiElimina
  2. La maestra Flavia23 dicembre 2011 19:10

    Brava, bravissima Angelica!
    Ti indico solo alcune cose che ti serviranno per migliorare i prossimi lavori:
    - venerdì 23 dicembre scrivilo come inciso, quindi metti la virgola anche dopo oggi
    - verso si scrive con la s e non con la z
    - utilizzando "a mezzogiorno" togli pure il Dopo

    RispondiElimina
  3. Martedì 20 dicembre ho fatto il saggio di ginnastica aristica.
    Prima sono andata dalla parrucchiera che mi ha fatto lo chignon e mi ha messo dei brillantini.
    Dopo sono andata al palazzetto dello sport a Morbegno, mi sono cambiata e ho fatto le prove con le mie compagne.
    In seguito sono entrati per guardarmi i miei genitori ,i nonni ,gli zii,le mie cugine e la mia amica Alice; oltre a loro c'era tanto altro pubblico.
    Finalmente ho fatto il saggio, facendo alcune esibizioni; indossavo un body a strisce colorate e brillanti.
    Mi sono emozionata tantissimo perchè era la mia prima esperienza davanti a tante persone che ti guardano e applaudiscono.

    RispondiElimina
  4. La maestra Flavia26 dicembre 2011 18:09

    Ottimo Elisa,
    hai scritto un bellissimo racconto pieno di particolari e strutturato in modo logico.
    Un piccolissimo errore di scrittura nella parola arTistica.
    Complimenti ancora.

    RispondiElimina
  5. Oggi, martedi 27 dicembre, ho trascorso la mia giornata a Dongo! Appena sveglia ho guardato i cartoni animati insieme al mio fratellino Alessio. Verso le 10 la nonna mi ha portata a visitare i presepi e dopo aver fatto una passeggiata siamo tornate a casa per il pranzo. Nel pomeriggio sono andata da un'amica della nonna a giocare con il mio cagnolino Go Go. Infine sono tornata a casa per cena e ho trascorso la serata con i nonni, il mio fratellino e lo zio Sergio! Mi sono divertita molto!!!
    Ciao .....

    RispondiElimina
  6. La maestra Flavia27 dicembre 2011 21:14

    Bravissima Angelica, hai raccontato molto bene la tua giornata utilizzando in modo corretto le parole del tempo.
    10 e lode!

    RispondiElimina
  7. Grazie maestra Flavia del tuo bellissimo commento!
    Un bacio da Dongo!

    RispondiElimina
  8. ...UNA VIGILIA UN PO' SPECIALE...
    QUEST'ANNO, LA VIGILIA DI NATALE, E' STATA PER ME UN PO' SPECIALE.
    NEL TARDO POMERIGGIO SONO ARRIVATI, A CASA MIA, I MIEI CUGINETTI CHE ABITANO A TORINO.
    APPROFITTANDO DEL FATTO CHE SONO RIMASTI A DORMIRE DA NOI, LA SERA SIAMO ANDATI INSIEME A VEDERE LA FIACCOLATA E SUBITO DOPO GLI ABBIAMO FATTO VISITARE "UL PRESEPI DE CA' DI GIUVANN".
    A LORO E' PIACIUTO TANTISSIMO E ANCHE PER ME, VISITARLO DI NOTTE E PROPIO LA VIGILIA DI NATALE, E' STATA UNA ESPERIENZA MOLTO RICCA DI EMOZIONE.
    EVVIVA IL NATALE!!

    RispondiElimina
  9. La maestra Flavia28 dicembre 2011 21:31

    Bravissima Alice, hai scritto un racconto molto bello che trasmette l'emozione che hai provato nel visitare il presepe.
    Hai commesso solo un piccolissimo errore ortografico: proprio si scrive con la R.
    Una esperienza puoi scriverla con l'apostrofo: UN'ESPERIENZA.
    Complimenti!

    RispondiElimina
  10. Durante la vigilia di Natale ,mentre la mia mamma cucinava con la nonna io giocavo e pensavo a BABBO NATALE.
    In seguito, io e la mia famiglia abbiamo cenato in taverna con i nonni, gli zii e i miei cugini Matteo e Daniele.
    Dopo siamo andati tutti insieme alla fiaccolata.
    Infine mi sono seduto sulla poltrona di casa con la mia sorellina Giulia ad aspetare Babbo Natale che è arrivato e mi ha portato dei bellissimi regali.
    Ero felice e emozzionato!

    RispondiElimina
  11. Domenica appena mi sono svegliata sono corsa in salotto ; finalmente era arrivato Babbo Natale .
    Alla vista dei regali ho gridato "wow" !!
    Sul tappeto vicino al divano c'erano tantissimi regali divisi tra i miei e quelli di mio fratello; visto che lui dormiva ho incominciato ad aprire i miei.
    Ero così curiosa ed euforica che per aprire i pacchi strappavo e rompevo la carta.
    Ho ricevuto tutti i regali che mi aspettavo e altre due sorprese.
    Ho trascorso tutta la giornata a giocare con i nuovi giochi; è stato un meraviglioso Natale.

    RispondiElimina
  12. La maestra Flavia29 dicembre 2011 21:02

    Bravo Luca,
    anche tu hai svolto un buon lavoro, sono contenta!
    Ti indico solo alcuni particolari per migliorare ulteriormente i tuoi prossimi lavori:
    - metti la virgola dopo ... cucinava con la nonna
    - togli la virgola dopo In seguito
    - aspettare si scrive con due T
    - emozionato con una sola Z (ricorda il trucco: le parole che contengono zio zia non hanno la doppia Z)
    - meglio ed e non e prima di emozionato.

    RispondiElimina
  13. La maestra Flavia29 dicembre 2011 21:14

    Ti faccio i complimenti Elisa perchè hai reso molto bene la felicità provata alla vista dei regali.
    Ora ti indico alcune cose per migliorare la forma del tuo elaborato:
    - appena mi sono svegliata è un inciso, quindi mettilo tra due virgole
    - dopo salotto non mettere il ; ma i : perchè è una spiegazione
    - discorso diretto :- Wow!-
    - anchevicino al divano è un inciso, quindi mettilo tra due virgole
    - è più chiaro dire ... c'erano tantissimi regali, miei e di mio fratello. Visto ....

    Buon divertimento con i tuoi nuovi giochi!

    RispondiElimina
  14. Talamona, Venerdì 30 dicembre 2011

    A Natale ho ricevuto tanti doni.
    Un lego di Cars, il casco da bici, la tuta da sci e qualche soldino.
    Il regalo che m’è piaciuto di più è stato il casco.
    E’ molto bello, di colore blu e bianco con una aletta nera davanti e con una scritta sul lato.
    A me Natale piace perché si ricorda la nascita di Gesù, perché in tante case ci sono le luci fuori e perché Babbo Natale porta i doni. Fabio

    RispondiElimina
  15. La maestra Flavia30 dicembre 2011 14:07

    Bravissimo Fabio,
    hai scritto un bellissimo racconto e non hai commesso nessun errore ortografico, complimenti!
    Un piccolo suggerimento: una aletta = un'aletta

    RispondiElimina
  16. Il giorno di Natale è stato fantastico ed emozionante.
    La mia mammma mi ha svegliato e ho trovato i regali sotto l' albero, alcuni erano per me, altri per Giulia.
    Dopo sono andato alla Santa Messa nella chiesa di San Gerolamo, vicino a casa mia.....è stata una messa bellissima!!!
    Nel pomeriggio ho giocato a monopoli con la mia mamma, il mio papà e il mio zio Fabri: mi sono divertito tanto.
    Non dimenticherò mai questo meraviglioso Natale.
    Ciao da Luca.

    RispondiElimina
  17. La maestra Flavia30 dicembre 2011 18:19

    Fantastico Luca,
    hai scritto un racconto veramente bello dove esprimi molto bene gli stati d'animo provati.
    Attento a 2 piccolissimi errori: mamma con due m e mio zio Fabri senza l'articolo.
    Un bel 10 però te lo meriti lo stesso.

    RispondiElimina
  18. GRAZIE MAESTRA FLAVIA.
    BUON ANNO!!!!

    RispondiElimina
  19. LE PROVE PER IL SAGGIO.
    Dopo quattro giorni d'influenza,ieri ho fatto le prove, per il saggio di ginnastica ritmica, in casa mia.
    La mamma ha messo il divano molto più in là del solito, ha spostato il tavolino e ho cominciato a fare il riscaldamento.
    Prima di tutto ho fatto una corsetta e dei saltelli alternati, poi ho preso il tappetino, mi sono seduta a fare il martello e a stendere le punte.
    Finito il riscaldamento ho provato il saggio,ma non mi ricordavo bene come si faceva.
    Poi ci ho pensato un po' e sono riuscita a farlo.
    Sapete perchè avevo difficoltà a ricordarmi i passi ?
    Perchè non avevo la musica!
    Mi sono divertita tantissimo!!!!!!!
    Vi aspetto tutti l' 8 gennaio alla palestra di TALAMONA.
    BUON ANNOOOO

    RispondiElimina
  20. La maestra Flavia31 dicembre 2011 16:17

    SuperGiulia!
    Sei stata bravissimissima!
    Hai raccontato molto bene descrivendo dettagliatamente le cose che hai fatto.
    Non mettere la virgola dopo le prove perchè il pensiero è "ieri ho fatto le prove per il saggio di ginnastica artistica".
    10 e lode anche a te e in bocca al lupo per il saggio.

    RispondiElimina
  21. ALLA MATTINA DEL VENTICINQUE DICEMBRE SONO ANDATA A MESSA CON LA MAMMA E MIA SORELLA LISA. QUANDO SONO TORNATA A CASA E HO APERTO LA PORTA,HO TROVATO UNA BELLA SORPRESA:SOTTO L'ALBERO C'ERANO TANTI REGALI.ERO FELICE PERCHE'AVEVO PAURA DI NON TROVARE NIENTE. BABBO NATALE AVEVA MANTENUTO LA SUA PROMESSA E CI AVEVA PORTATO I REGALI DOPO AVER RINGRAZIATO GESU'. BUON ANNO NUOVO DA SARA.

    RispondiElimina
  22. La maestra Flavia1 gennaio 2012 13:39

    Sei stata bravissima Sara: hai raccontato molto bene e senza commettere errori ortografici.
    Complimenti anche perchè ti sei ricordata l'uso dei due punti: introducono anche una spiegazione come nel tuo caso.
    Ottimo lavoro!

    RispondiElimina
  23. Venerdì 30 dicembre è stato un pomeriggio bellissimo perchè sono andata a pattinare sul ghiaccio.
    Sono partita alle 14 con mio papà, siamo andati a prendere la mia amica Giulia e il suo papà.
    Tutti insieme siamo andati alla pista di Albaredo, non vedevo l'ora di entrare.
    Ci siamo messe i pattini, mi sembrava di essere altissima.
    Mentre pattinavo ho incontrato due bambine che conosco e le ho salutate, un pò più tardi è arrivata una ragazza che ha insegnato alla mia amica Giulia a pattinare.
    Alle 16,30 siamo andati a bere il cappuccino, poi abbiamo continuato a pattinare fino alle 17,30 e siamo ritornati a casa.
    E' stata un esperienza bellissima.

    RispondiElimina
  24. La maestra Flavia1 gennaio 2012 14:33

    Complimenti Alessia, hai scritto un buon racconto esprimendo molto bene anche gli stati d'animo provati.
    Ti indico solo alcune cose per migliorarlo:
    - 30 dicembre è un inciso e quindi si mette la virgola prima e dopo
    - togli la virgola dopo papà e scrivi "e sono andata.."
    - per introdurre gli stati d'animo utilizza i due punti, non la virgola "... Albaredo: non vedevo l'ora ..." "... i pattini: mi sembrava ..."
    - dopo " e le ho salutate" metti un punto
    - utilizza una parola del tempo dopo 17,30 come ad esempio "... e infine siamo ritornati a casa."
    - attenta all'apostrofo: un'esperienza

    RispondiElimina
  25. IL COMPLEANNO DI ELISA
    Oggi domenica primo gennaio Lisa ed io siamo andate al compleanno di Elisa.
    Per prima cosa abbiamo appoggiato le giacche,
    poi siamo andate in mansarda a ballare.
    Dopo abbiammo fatto merenda,ma io non ho mangiato la torta perchè non mi piacciono tanto.
    Io mangio solo quelle di mia mamma.
    Mi sono piaciute invece le tartine.
    E' stata una bellissima festa di compleanno,
    perchè mi sono divertita.

    RispondiElimina
  26. La maestra Flavia1 gennaio 2012 20:30

    Brava Sara, hai scritto un buon racconto utilizzando nel modo corretto le parole del tempo.
    Ti segnalo solo due piccolissimi errori che hai commesso:
    - domenica primo gennaio è un inciso, quindi va scritto tra due virgole;
    - abbiamo si scrive con una sola m.
    Complimenti per il lavoro!

    RispondiElimina
  27. Ieri, domenca 1 gennaio, ho festeggiato il mio compleaanno.
    Alla festa, che si è svolta nella mia mansarda,hanno partecipato tutte le mie amiche tranne Giulia Molta.
    Prima abbiamo ballato,poi abbiamo mangiato la torta e i panini con la nutella, che tutti hanno divorato.
    Dopo abbiamo acceso dei bastoncini luminosi, e la mamma ci ha scattato tante foto.
    In seguito abbiamo fatto tanti giochi:la tombola con i premi,il telefono senza filo,caccia al tesoro e mosca cieca.
    Infine ho aperto i regali e letto i bigliettini delle mie amiche.
    Mi sono divertita tantissimo grazie alle mie amiche speciali, e alla mia mamma che ha organizzato la festa.

    RispondiElimina
  28. Il mio capodanno …
    Quest’anno il capodanno l’ho passato a casa mia, con la mia famiglia.
    Per primo verso mezza notte io e il mio papà siamo scesi sul piazzale di casa e abbiamo posizionato i fuochi d’artificio.
    Poi il papà li ha accesi e a me mi ha lasciato accender le fontanelle.
    Contemporaneamente a destra di casa nostra, dei signori sparavano fuochi e anche sopra Talamona.
    Sono durati circa mezz’ora, salivano verso il cielo e lo illuminavano tantissimo con scintille di tanti colori.
    Il capodanno è stato bellissimo perché anch’io ho acceso le fontanelle con il mio papa.
    BUON ANNO A TUTTI

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La maestra Flavia25 gennaio 2012 13:54

      Sei stato molto bravo Fabio, complimenti!
      Ti indico alcuni errori per non commetterli in futuro:
      - mezzanotte si scrive tutto attaccato;
      - e "a me mi" non si dice scegli tra "a me ha lasciato .." oppure "mi ha lasciato...";
      - non mettere la virgola dopo ... di casa nostra..;
      - papà si scrive con l'accento!

      Elimina
  29. La maestra Flavia2 gennaio 2012 20:28

    Bravissima Elisa, hai svolto un ottimo lavoro.
    Ti segnalo due piccolissimi errori che tuttavia non diminuiscono il valore del tuo elaborato:
    - domenica, ti sei scordata la i
    - la caccia al tesoro, con l'articolo.
    Auguri!

    RispondiElimina
  30. Ieri, lunedì 2 gennaio, sono andata dalla mia cuginetta Alice che non è Alice Papoli, ma si chiama come lei.
    Dopo aver giocato, abbiamo mangiato pasta al pesto, philadelphia, tanto prosciutto crudo, una fetta di pandoro e infine un sorbetto al limone.
    A Stefania e a Michele, che sono i genitori di Alice, e a me pizzicava la gola .
    In seguito sono andata al compleanno di Melissa, lì ho mangiato un po' di popcorn e patatine.
    Successivamente abbiamo aperto i regali, abbiamo giocato e guardato la televisione.
    Contemporaneamente il fratello di Melissa stava giocando alla boxe con la Wii, e alcune mie amiche lo stavano guardando e gridavano : vai! vai!
    Infine è arrivata la mia mamma a prendermi, mi hanno dato delle caramelle e sono andata e casa.
    E' stato un giorno bellissimo!!!!!
    Alla prossima !!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  31. La maestra Flavia3 gennaio 2012 10:34

    Brava Giulia, hai fatto un buon lavoro molto ricco di informazioni e sostanzialmente corretto.
    Ti segnalo alcuni punti di attenzione:
    - utilizza i due punti prima di introdurre un elenco di cose "...abbiamo mangiato: pasta al pesto, ..."
    - utilizza un punto e virgola o un punto nella frase "... al compleanno di Melissa; lì ho ..."
    - non dire "stava giocando" e "stavano guardando", ma giocava e guardavano
    - ricorda il discorso diretto :-Vai!Vai!

    RispondiElimina
  32. ciao maestre l'altro ieri sono venuto ad Isolaccia a trovare il mio papi che sta lavorando e ho trovato tanta neve. Ieri qui nevicava e ho fatto un bellissimo pupazzo di neve.
    Questa mattina sto facendo i compiti delle vacanze ma non ho tanta voglia perchè fuori c'è un bellissimo sole ed è tutto bianco però li faccio lo stesso perchè il mio papi mi stressa. ciao a presto.

    RispondiElimina
  33. La maestra Flavia3 gennaio 2012 12:01

    Bravo Michele, hai svolto un buon lavoro.
    Ti indico alcune parti del tuo lavoro che vanno corrette:
    -Ciao maestre,l'altro ieri ...
    - sono giunto anzichè sono venuto
    - che sta lavorando è un inciso, mettilo tra due virgole
    - "Questa.... stressa" è una frase lunghissima; per non dividerla però bisogna utilizzare nel modo giusto le virgole: una va messa dopo vacanze, una dopo voglia, una dopo bianco, una dopo lo stesso,
    - ricorda: dopo il punto lettera maiuscola "Ciao, a presto."

    RispondiElimina
  34. L'ultimo giorno dell'anno,mi sono divertito tantissimo.
    La mattina, dopo aver fatto colazione, alle dieci, come al solito,io, la mamma e il mio fratellino siamo andati a casa dei nonni e lì, poi, abbiamo pranzato.
    Nel pomeriggio, ho giocato con la mia amica Eleonora con un puzzle un pò diverso dal solito.
    Alla sera, siamo andati in pizzeria con tanti amici, eravamo in sedici. C'era anche il mio amico Francesco Simonetta.
    Dopo aver mangiato la pizza, siamo andati a festeggiare a casa del mio amico Mathias. Abbiamo giocato a Monopoly, a Twister e ballato . A mezzanotte abbiamo sparato qualche fuoco d'artificio.
    Siamo andati a letto all'una e cinquanta! Che sonno!
    Mi sono divertito, ma ora mi tocca fare i compiti....

    RispondiElimina
  35. La maestra Flavia3 gennaio 2012 15:45

    Hai scritto un testo fantastico Simone, bravissimo!
    Hai solo esagerato un po' con le virgole, ma questo non diminuisce il valore del tuo lavoro.
    - L'ultimo giorno dell'anno mi sono ...
    - ... come al solito io, la mamma ....
    - Nel pomeriggio ho giocato ....
    - Alla sera siamo andati ...
    - Dopo aver mangiato la pizza siamo andati ....

    RispondiElimina
  36. Domenica 1 gennaio, anche se avevo dormito poco, mi sono alzato presto per andare a sciare al Maloia con la mia famiglia.
    Non era troppo freddo! Abbiamo slittato col bob
    e il mio papà faceva sci di fondo. Abbiamo mangiato panini e cioccolato svizzero buonissimo! Anche io la prossima volta proverò a sciare anche se farsi trascinare sul bob è molto più comodo! Ciao maestra Flavia, a presto!

    RispondiElimina
  37. Grazie per le correzioni.
    Il mio pupazzo di neve si è smontato, perchè qualcuno l'ha distrutto. (mi ha corretto il papi perchè avevo scritto ... la distrutto).
    Se oggi nevicherà ancora ne farò un altro.
    Adesso vi saluto perchè devo colorare i disegni di Babbo Natale.
    Ciao Ciao Micky

    RispondiElimina
  38. La maestra Flavia4 gennaio 2012 12:22

    Bravissimo Francesco, hai scritto un bel racconto, complimenti!
    Ti indico alcuni punti da sistemare:
    - 1 gennaio è un inciso, mettilo tra due virgole;
    sostituisci la e con mentre "..col bob MENTRE il mio papà...";
    - è preferibile scrivere "Anch'io".

    RispondiElimina
  39. Il giorno di VIGILIA. Sono divertito tantissimo.La mattina,dopo aver fato colozione.Sono partito con la mia familia aTORINO,TROVARE LA MIA CUGINA,E ZIO E LA ZIA.Abiamo cenato tutti inseme.Dopo abiamo giocati con la mia cugina.Poi la mattina abiamo trovato sotto albero tanti regali.E"STATO UN BELLISIMO NATALE.CIAO GIOVANNI.04.01.2012

    RispondiElimina
  40. La maestra Flavia4 gennaio 2012 16:49

    Bravo Giovanni, questo è il tuo primo commento!
    Ti riscrivo il testo con la punteggiatura corretta: rileggilo tante volte fermandoti un po' di più dopo il punto, un po' di meno dopo la virgola.
    "IL GIORNO DELLA VIGILIA MI SONO DIVERTITO TANTISSIMO.
    LA MATTNA, DOPO AVER FATTO COLAZIONE, SONO PARTITO CON LA MIA FAMIGLIA ALLA VOLTA DI TORINO, PER TROVARE MIA CUGINA, MIO ZIO E MIA ZIA.
    ABBIAMO CENATO TUTTI INSIEME.
    DOPO IO E MIO FRATELLO ABBIAMO GIOCATO CON NOSTRA CUGINA.
    LA MATTINA POI ABBIAMO TROVATO SOTTO L'ALBERO TANTI REGALI.
    E' STATO UN BELLISSIMO NATALE."

    RispondiElimina
  41. Venerdì 30 dicembre 2011 ho aiutato il mio nonno Fabio a sistemare la legna.
    Mi è piaciuto molto salire sul rimorchio del trattore.
    Quando siamo tornati a casa il nonno mi ha dato 5€.
    Mi è piaciuto tanto aiutare il mio nonno!!!!

    RispondiElimina
  42. La maestra Flavia4 gennaio 2012 20:12

    Bravissimo Luca, hai raccontato molto bene scrivendo un'introduzione, uno svolgimento e una conclusione con lo stato d'animo provato: complimenti!
    Ti faccio solo notare una piccola cosa:
    - non si dice "il mio nonno", ma "il nonno", oppure "mio nonno".

    RispondiElimina
  43. Grazie per i consigli....

    RispondiElimina
  44. Grazie maestra Flavia per i punti che mi hai indicato da correggere. Tu come hai passato le tue vacanze? Sei capace di sciare? Io sto imparando adesso.
    Ciao maestra

    RispondiElimina
  45. La maestra Flavia5 gennaio 2012 11:29

    Per me è un piacere vedere i vostri racconti, significa che vi interessa il blog e lo visitate spesso.
    Se mettere gli sci e scendere senza fare troppe cadute significa sciare, allora sì, sono capace!
    Dopo aver concluso il montaggio del video e della narrazione sulla scuola di una volta trascorro le mie vacanze riposandomi leggendo qualche buon libro.
    Ciao Francesco, a presto!

    RispondiElimina
  46. LO ZUCCHINO D'ORO
    Ieri, mercoledì 4 gennaio, alle 14:30 Lisa ed io
    siamo andate alle prove dello Zucchino d'oro. Abbiamo cantato " A NATALE PUOI"e poi siamo tornate a casa.
    Abbiamo fatto la doccia e abbiamo messo il pigiama, dopo un pò sono arrivati i nonni.
    Il nonno ha guardato la TV mentre noi ci vestivamo .
    Il papà è arrivato prima dal lavoro, ha mangiato i biscotti con il latte e appena ha finito, abbiamo salutato il nonno e ci siamo avviati.
    Quando siamo arrivati in oratorio, Lisa ed io abbiamo tolto la giacca e aspettato il nostro turno.
    Quando finalmente toccava a noi,io ero emozionatissima perchè c'era tanta gente e poi perchè era la prima volta che cantavo davanti al pubblico.Il nostro punteggio è stato di quaranta punti.
    Finito lo spettacolo un signore ha dato a ciascuno di noi una pergamena.I primi premi si sono rotti un pochino.Le prime erano quattro ragazze che hanno cantato,le seconde erano due bambine che hanno cantato anche loro, mentre il terzo era un maschietto.
    E' stata una bellissima serata, mi sono divertita molto e non vedo l'ora di partecipare anche il prossimo anno.

    RispondiElimina
  47. La maestra Flavia6 gennaio 2012 11:28

    Ottimo lavoro Sara, complimenti!
    Ti segnalo solo alcune parti che potrebbero essere migliorate:
    - ".... abbiamo messo il pigiama. Dopo un po' ..."
    - appena ha finito è un inciso, mettilo tra due virgole
    - nella penultima frase, quando nomini chi ha vinto, indica anche cosa hanno cantato cioè il titolo della loro canzone.

    RispondiElimina
  48. Mercoledì 4 gennaio ho invitato il mio carissimo amico Filippo a fare merenda.
    Abbiamo giocato con i gormiti poi la mamma ci ha scattato quattro foto per ricordare questa bella giornata.
    Verso sera lo abbiamo portato a casa.
    Mi sono divertito tanto!!!!

    RispondiElimina
  49. La maestra Flavia6 gennaio 2012 13:46

    Bravo Luca, ti faccio i complimenti per l'impegno che stai mettendo nello svolgere questo compito: sono molto contenta!
    Ti segnalo alcune piccole imprecisioni:
    - 4 gennaio è un inciso, quindi va messo tra due virgole;
    - aggiungi DOVE, ad esempio... a fare merenda a casa mia;
    - dopo gormiti metti una virgola che separa due cose diverse.

    RispondiElimina
  50. GIULIA PIAZZA E ALESSIA7 gennaio 2012 15:44

    Mercoledì,4 gennaio,
    siamo andati allo zucchino d'oro.
    Prima era arrivato Alex che suonava la fisarmonica, poteva vincere però era fuori concorso.
    Poi è arrivata la birichina "PIPPI" che ci lanciava le caramelle.
    La presentatrice, Savina Maggi, quando la vedeva arrivare diceva : - Amo quella befana ! -.
    A noi piaceva molte l'esibizione di Riccardo e anche quella della nostra compagna Sara .
    Ci siamo divertite molto.
    Alla prossima.

    RispondiElimina
  51. La maestra Flavia7 gennaio 2012 16:34

    Siete state brave! Avete connotato il racconto utilizzando gli stati d'animo e il discorso diretto: complimenti!
    Vi indico alcuni punti del vostro racconto da sistemare:
    - siamo andate visto che siete voi due a scrivere, altrimenti dovete indicare chi, oltre a voi, si è recato allo zucchino d'oro
    - ...è arrivato Alex...
    - avrebbe potuto vincere ....
    - A noi è piaciuta molto l'esibizione...

    RispondiElimina
  52. Ieri, dopo aver fatto colazione, io, la mamma e mio fratello siamo andati in un ristorante con tanti nostri parenti, arrivati dalla Svizzera.
    Al ristorante ci siamo un pò annoiati, poi siamo usciti ed abbiamo giocato con la poca neve che c'era. Io ho giocato a bowling con le palle di neve!
    In seguito, siamo andati a casa della nonna e una mia cugina mi ha dato il suo regalo per la Befana. Purtroppo la carta era stata rotta dalla Guardia di Finanza in Dogana. Nella scatola c'era una bellissima pista di legno per le biglie e, subito, c'è stata una lotta con mio fratello per giocarci. Solo oggi sono riuscito a montarla....ma ora è già smontata!

    RispondiElimina
  53. La maestra Flavia7 gennaio 2012 19:26

    Bravissimo Simone, hai scritto un meraviglioso racconto: 10 e lode!
    Unico suggerimento: non mettere la virgola dopo in seguito.

    RispondiElimina
  54. La sera di capodanno sono andato in oratorio a festeggiare con i miei cugini e amici.
    Noi bambini abbiamo giocato a monopoli e a calcetto,poi tutti insieme anche con i nostri genitori abbiamo giocato a tombola.
    Ho mangiato talmente tanta panna montata che mi veniva da vomitare!
    Mi sono divertito molto e sono andato a letto alle 3.

    RispondiElimina
  55. La maestra Flavia8 gennaio 2012 15:02

    Bravissimo Giorgio, hai scritto un racconto corretto e completo.
    Ti faccio solo notare che "anche con i nostri genitori" è un inciso e quindi va messo tra due virgole.
    A domani!

    RispondiElimina
  56. GRAZIE MAESTRA FLAVIA PER I PUNTI CHE MI HAI INDICATO DA CORREGGERE.

    RispondiElimina
  57. Ieri, sabato 7 gennaio,sono andata a sciare con il mio papà a Madesimo.
    Appena arrivati abbiamo messo gli scarponi e il casco e ci siamo incamminati verso la funicolare.
    Prima abbiamo preso i biglietti, poi siamo saliti su un simpatico trenino.
    Scesi dal treno abbiamo indossato gli sci , siamo saliti sulla seggiovia e abbiamo incominciato a sciare.
    C' erano tantissimi divertimenti per bambini :dei parco-giochi nella neve, un percorso da fare con gli sci e delle bellissime e spaziose piste.
    Dopo aver fatto alcune piste, siamo andati al bar a mangiare dei panini.
    In seguito abbiamo sciato tutto il pomeriggio e ci siamo divertiti tanto.
    Con questa bella giornata sulla neve terminano le mie vacanze; domani ricomincia la scuola che sinceramente un po' mi mancava.

    RispondiElimina
  58. Ieri sera abbiamo festeggiato il compleanno della mia mamma.
    Io non sono riuscito a mangiare il pasticcino, perchè mi è venuta l'otite.L'ò mangiato questo pomeriggio.
    Oggi, invece, sta male la mia mamma....che finale di vacanza!

    RispondiElimina
  59. La maestra Flavia8 gennaio 2012 19:51

    SuperElisa! Hai scritto un testo veramente bello, corretto e ricco di descrizioni: 10 e lode.
    A domani!

    RispondiElimina
  60. La maestra Flavia8 gennaio 2012 19:58

    Bravo Simone, hai scritto un testo breve, ma completo. La frase conclusiva "... che finale di vacanza!" è proprio azzeccata!
    Ti segnalo un unico errore ortografico:
    - L'ho mangiato...
    A domani.

    RispondiElimina
  61. Giovedì, 29 dicembre, e' stata una giornata molto speciale!!!
    Ora vi racconto: di mattina mi sono alzata ed ho fatto colazione.
    Poi, io, Alessio e la nonna, siamo andati ai gonfiabili che si trovano al Palazzetto di Dongo.
    Una volta arrivati io e Alessio abbiamo tolto scarpe e giacca, siamo subito andati sui gonfiabili: andavamo sempre su qello piu' alto, era divertentissimo.
    Dopo siamo andati al laboratorio!
    La nonna ha chiesto se si poteva fare un lavoretto con il nome, io e Alessio abbiamo fatto la borsa con il gatto.
    Successivamente, siamo tornati a casa e abbiamo pranzato.
    In seguito alle 14,30 siamo ritornati al Palazzetto dove sono giunte la MAMMA e due mie amichette: ILARIA e VERONICA.
    Abbiamo guardato lo spettacolo del mago ed abbiamo giocato sui gonfiabili.
    Infine siamo ritorntati a casa.
    E' stata una giornata entusiasmante, mi sono divertita tantissimo ...
    Buona notte a tutti e ... a domani!

    RispondiElimina
  62. La maestra Flavia8 gennaio 2012 20:48

    Bravissima Angelica, hai raccontato meravigliosamente la tua giornata; hai commesso pochissime imprecisioni che comunque non sminuiscono il valore del tuo racconto che merita sicuramente un bel 10.
    - Poi io, Alessio e ...
    - Una volta arrivati a destinazione io e ...
    - ..abbiamo tolto scarpe e giacca e siamo andati...
    - quello...
    - Successivamente siamo tornati ...
    - alle 14,30 è un inciso, mettilo tra due virgole
    - ritornati..
    Ciao, a domani!

    RispondiElimina
  63. Durante le vacanze di Natale sono stata a Cadelpicco con la mia famiglia.
    La mattina di Natale abbiamo trovato molti regali.
    All'Epifania ha nevicato e insieme a mia cugina Greta abbiamo fatto un pupazzo di neve.
    Adesso sono malata,spero di tornare a scuola presto!!!
    Ciao da Giulia Molta

    RispondiElimina
  64. La maestra Flavia10 gennaio 2012 20:18

    Bravissima Giulia, hai scritto un bel racconto senza commettere errori.
    Guarisci presto!

    RispondiElimina

Scrivi qui il tuo commento